BANDI iNEST 2024 – Spoke 5 SMART AND SUSTAINABLE ENVIROMENTS (MANUFACTURING, WORKING, LIVING)

Il Consorzio iNEST – Interconnected Nord-Est Innovation Ecosystem ha pubblicato nove bandi, volti a sostenere le attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in altrettanti diversi ambiti operativi.

In questa pagina tratteremo le attività agevolabili relative allo Spoke 5. Lo Spoke 5 si propone di promuovere lo sviluppo di spazi di lavoro e di vita all’avanguardia, intelligenti, sostenibili e digitalmente supportati, basati sui principi del design centrato sull’essere umano. L’attenzione principale è rivolta alla manifattura intelligente e ad altri contesti lavorativi, ma le attività si estendono anche ad altri ambienti di vita, come ad esempio le abitazioni, i luoghi di cura, le scuole di ogni ordine e grado.

 

Destinatari

Possono presentare domanda le piccole e medie imprese, le Grandi imprese, gli organismi di ricerca, ubicati nelle Regioni Friuli-Venezia Giulia, Veneto e nelle Province Autonome di Bolzano e Trento.

Le aziende possono presentare in forma associata o singola, mentre le grandi imprese, devono operare sempre in collaborazione con almeno una PMI.

Nel caso di associazioni, nessun partner può sostenere più del 70% dei costi complessivi; l’associazione, nella forma ATI o ATS, deve essere costituita, dopo l’approvazione della graduatoria, in forma pubblica.

In casi eccezionali possono essere ammesse aziende con ubicazione diversa rispetto alle regioni sopra indicate.

 

 

Attività agevolate

L’agevolazione è mirata a sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, comprendenti significative attività di entrambe le tipologie, ovvero, con almeno il 20% del budget di progetto di ciascun partner dedicato allo sviluppo sperimentale. I progetti devono sostenere la transizione digitale dell’ecosistema.

I progetti devono partire da un livello di maturità tecnologica pari almeno a TRL3 “proof of concept sperimentale”, non giungere alla fase di produzione ed essere caratterizzati da un elevato livello di innovatività.

Lo Spoke 5 si propone di promuovere lo sviluppo di spazi di lavoro e di vita all’avanguardia, intelligenti, sostenibili e digitalmente supportati, basati sui principi del design centrato sull’essere umano. L’attenzione principale è rivolta alla manifattura intelligente e ad altri contesti lavorativi, ma le attività si estendono anche ad altri ambienti di vita, come ad esempio le abitazioni, i luoghi di cura, le scuole di ogni ordine e grado.

Contesto generale e obiettivi

 

Lo Spoke 5 dell’ecosistema dell’innovazione iNEST, coordinato dall’Università di Padova, si propone di promuovere lo sviluppo di spazi di lavoro e di vita all’avanguardia, intelligenti, sostenibili e digitalmente supportati, basati sui principi del design centrato sull’essere umano. L’attenzione principale è rivolta alla manifattura intelligente e ad altri contesti lavorativi, ma le attività si estendono anche ad altri ambienti di vita, come ad esempio le abitazioni, i luoghi di cura, le scuole di ogni ordine e grado.

Finalità e ambiti applicativi

  •  Le tecnologie e le scoperte scientifiche sviluppate nell’ambito del progetto dello Spoke 5 di iNEST, si prefiggono di accrescere le competenze umane fondamentali, quali la creatività e la collaborazione, introducendo modalità innovative per instaurare contesti lavorativi dinamici, di qualità, inclusivi e sicuri.
  • L’impegno dello Spoke 5 e l’obbiettivo di questa call si estende oltre i luoghi di lavoro industriali, coinvolgendo ad esempio contesti e luoghi come abitazioni, scuole e altre istituzioni educative, luoghi d’intrattenimento, luoghi di cura e centri di assistenza rivolti alle persone più fragili (anziani, disabili…).
  • In ognuno dei contesti citati, attraverso il design «human- centric» e lo sviluppo di tecnologie interattive digitali basate sulle più recenti innovazioni tecniche (AI, XR, IoT…) ci si pone come obbiettivo finale il miglioramento della qualità della vita delle persone e l’accesso universale agli spazi di vita e di lavoro.

 

TOPIC: Questo bando mira a finanziare progetti innovativi che promuovano la ricerca e l’implementazione di soluzioni digitali negli ambienti lavorativi e di vita, al fine di migliorare l’efficienza operativa e le prestazioni economico-finanziarie, la sostenibilità ambientale, la collaborazione tra dipendenti, la sicurezza e il benessere psicologico sul posto di lavoro.

Si incoraggia la presentazione di proposte che includano l’uso di tecnologie come l’intelligenza artificiale, l’Internet delle cose, digital twin, robot e sistemi di automazione avanzati, e la realtà aumentata per ottimizzare i processi aziendali e migliorare la qualità della vita dei lavoratori e la loro sicurezza, incrementare l’inclusività e l’accessibilità dei diversi luoghi e delle diverse tecnologie.

I contesti applicativi possono includere, ma non sono limitati a: ambienti industriali, servizi, casa, scuole, ospedali.

I risultati materiali e/o immateriali dei progetti inclusi i prototipi (hardware e/o software) resteranno disponibili e/o accessibili all’ente finanziatore (Spoke 5) per la durata di anni 5, presso le sue sedi o presso le sedi dell’azienda/consorzio vincitore del bando, nel solo caso di grandi attrezzature industriali. Risultati e prototipi saranno a disposizione a titolo gratuito, per usi di ricerca e non commerciali, degli Organismi di ricerca dello Spoke.

 

Spese ammissibili

Per i singoli soggetti beneficiari sono ammissibili a finanziamento le seguenti spese:

a) spese di personale destinato al progetto – a costo standard (min 27 €-max 75 €)

b) costi indiretti – forfettari al 15% dei costi diretti ammissibili per il personale,

c) revisore legale che certifichi le spese sostenute (max 10% del costo del personale);

d) consulenze specialistica, o spese di ricerca contrattuale affidate a organismi di ricerca non affiliati al progetto iNEST (nel limite massimo del 35% dei costi totali ammessi per ciascun partner)

e) costi per spese per materiali, forniture e prodotti analoghi.

La durata di realizzazione del progetto non potrà essere superiore a 12 mesi a decorrere dalla data indicata nel provvedimento di ammissione al finanziamento.

 

L’agevolazione avverrà sotto forma di contributo a fondo perduto secondo il Regolamento (UE) n. 651/2014.

L’intensità di aiuto sarà calcolata in percentuale alle spese presentate dai singoli partner del progetto e sulla base della dimensione dell’impresa secondo la tabella sottostante.

Il contributo minimo concedibile ammonta a 100.000 € e il massimo a 300.000 €.

Intensità delle agevolazioni

 

Tipo di beneficiario

 

Attività

Intensità Minima di contributo alla spesa Maggiorazione per progetti in collaborazione Intensità Massima di contributo alla spesa
 

 

OdR

Ricerca industriale 100%
Sviluppo Sperimentale 100%
Micro e Piccola Impresa Ricerca industriale 70% 10% 80%
Sviluppo Sperimentale 45% 15% 60%
 

Media Impresa

Ricerca industriale 60% 15% 75%
Sviluppo Sperimentale 35% 15% 50%
 

Grande Impresa

Ricerca industriale 50% 15% 65%
Sviluppo Sperimentale 25% 15% 40%

 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria per il presente bando promosso dall’Università degli Studi di Padova in qualità di Spoke 5 è pari a 1.650.000,00 € a valere sui fondi PNRR assegnati a finanziamento al Programma iNEST

Tempistiche

Le domande potranno essere presentate fino all’8 luglio 2024.

È prevista una valutazione di merito dei progetti.

Note

I partner si impegnano a mettere a disposizione dello Spoke e degli organismi ad esso affiliati, a titolo gratuito, per finalità di ricerca e non commerciali i risultati dei progetti per un periodo di 5 anni.

I risultati dei progetti e ai relativi dati devono essere condivisi in linea con il principio “as open as possible, as closed as necessary”

In caso siano previste nuove assunzioni ai fini lo svolgimento delle attività di ricerca, almeno il 40% deve riferirsi a occupazione giovanile e femminile.

Link utili

E’ possibile scaricare il bando al seguente link https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=10227&fromPage=Elenco&high=circolare